Damn those eyes

“Ma di che colore ha gli occhi?”

Non sono mai stato molto bravo nel rispondere a questa domanda. Quando si tratta di lavoro, guardo la gente in faccia senza nessun timore reverenziale. Quando si tratta di rapporti legati alla sfera personale – spesso – incontro qualche problema. Il perchè, non lo so. Credo sia perchè, mentre nel lavoro so di poter offrire un certo tipo di professionalità e so di poter offrire un prodotto spesso qualitativamente alto… nei rapporti personali ho spesso – sempre – dei piccoli (?) complessi di inferiorità.

Sarà il non aver fatto l’Università. Sarà il non essermi ancora pienamente affermato nel mio campo. Sarà la mia troppa bontà che spinge a dire NO molto di rado. Sarà che non sono un musicista (ho sempre avuto grossi problemi nel frequentare ragazze che avevano ex fidanzati musicisti dato che io la musica la amo ma non sono in grado di “farla”… augurandomi di rimediare a tale carenza con le lezioni di chitarra che sto per cominciare).

Ad ogni modo, ciò che volevo dire era semplicemente “Damn those eyes”. Ho come l’impressione di aver visto qualcosa di inedito. Rosa come la dolcezza.

Inserisci un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato.