Nel nome di Facebook, vi dichiaro (quasi) marito e moglie.

Se nel mondo reale esistono matrimoni combinati, in quello virtuale è successo che un paio di giorni fa -per gentile concessione dell’americano Facebook- milioni di coppie sono passate da una semplice relazione ad un semi-vincolo di matrimonio: molti iscritti all’ormai egemonico social network si sono infatti accorti che non sono più fidanzati e basta. Ora sono fidanzati ufficialmente con.

I termini “impegnato” e “fidanzato” (ovvero due delle vecchie alternative offerte da Facebook – e MySpace, non dimentichiamocelo -) si sono sempre assomigliati molto secondo il modo di vedere di un italiano poco attento e/o non a conoscenza della (mica tanto) sottile differenza. Ci scherzavo su ieri, ma se negli States il fidanzamento (engagement) è il primo passo ufficiale che porta al matrimonio, in Italia a volte mi viene da pensare che sia più un declassamento della seconda ‘fidanzata‘ (inteso nel senso italiano del termine) ad amante.

Il buon Zuckerberg si sarà forse accorto dell’altissimo numero di engagement tra italiani ed ecco così la correzione della traduzione. A me fa sorridere.

Inserisci un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato.