Mamma, da grande voglio fare il marketing technologist

In vista del corso di Marketing Automation che terrò il prossimo 31 maggio in quel di Bologna per Digital Update, oggi è uscito un mio post sul loro blog in cui spiego cosa fa un Marketing Technologist e perchè rappresenta una figura strategica.

Mamma, da grande voglio fare il marketing technologist

Gli strumenti tecnologici a disposizione del marketing aumentano esponenzialmente (3500, contro i 150 del 2011, come illustra questa analisi di Chiefmartec.com), e chi lavora nel digital ha imparato a cambiare rapidamente e, talvolta, a sentirsi smarrito in questo ecosistema mai uguale.

Per quanto mi riguarda, a 35 anni ho finalmente trovato un job title che mi calza a pennello: Marketing Technologist. Il come e perché ve li spiego qui di seguito.

In today’s modern world, people are either asleep or connected.

Come suggerisce questa splendida citazione di Janice H. Reinold (The Boston Consulting Group), la consumer journey cambia rapidamente, ed essere presenti in ogni suo punto chiave è sempre più complesso.

Per questo l’obiettivo di un marketer non è più solo quello di piazzare il messaggio ideale al momento giusto, ma anche quello di saper segmentare i propri utenti e, in contesti B2B, di qualificare i lead per permettere al reparto commerciale di agire in modo più mirato.

The human factor

Tra inbound, profilazione, segmentazione, nurturing e chissà quale altra keyword destinata a diventare il prossimo trend del marketing, pare essere la personalizzazione estrema il vero trend del momento.

Gestire una mole così imponente di informazioni, però, passa da un inevitabile processo di prove, errori, miglioramenti. Nell’illuminante biografia di Jeff Bezos possiamo leggere ad esempio che il fondatore di Amazon decise di bloccare le azioni di email marketing su categorie sensibili dopo essersi accorto che…

Continua su Digital Update

Inserisci un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato.